La catena cinetica aperta e chiusa

"Lavorare con lo stesso distretto muscolare a catena cinetica chiusa (CCC) o a catena cinetica aperta (CCA) può avere effetti ben diversi a seconda dello scopo che si vuole raggiungere. Per intenderci, se voglio potenziare la muscolatura del quadricipite (che flette l’anca opponendosi all’azione estensoria dei muscoli glutei, ed estende il ginocchio opponendosi all’azione degli hamstring) posso farlo optando per una o per l’altra catena cinetica, o ancora scegliendo entrambe..."

Continua a leggere su La Scienza in Palestra

Ultima modifica ilMartedì, 20 Giugno 2017 09:17
(0 Voti)
Letto 655 volte

Lascia un commento

Make sure you enter all the required information, indicated by an asterisk (*). HTML code is not allowed.